Mutuo Prima Casa

L’acquisto della prima casa è il passo più importante che ogni persona desidera fare, ma nella gran parte dei casi, non si dispone di sufficiente liquidità per affrontare tale passo.

Il mutuo è la soluzione per realizzare l’acquisto di un immobile e tra le varie richieste di finanziamenti ipotecari, il mutuo prima casa è da sempre tra i più richiesti.

Cosa sono i mutui prima casa

Per mutuo prima casa si intende il finanziamento ipotecario destinato all’abitazione principale dove dovrà essere spostata la residenza.

Confrontare i mutui prima casa

Affacciarsi a questo mondo oggi è molto semplice, molteplici sono i canali che potrai consultare, oltre alla tua banca, potrai rivolgerti direttamente ad una società finanziaria, un broker o direttamente online dove potrai da subito richiedere preventivi e confrontare le varie possibilità.

CONFRONTARE I MUTUI PRIMA CASA

Le caratteristiche del mutuo prima casa

Vediamo le caratteristiche da prendere in considerazione per cominciare a capire come muoverci. La durata è un fattore importante quando si parla di mutui, la forbice è compresa tra i 5 e i 40 anni, maggiore sarà la durata e minore sarà la rata mensile, principalmente la durata media richiesta oscilla tra i 15 e i 30 anni. Un mutuo di 15 anni avrà una rata mensile maggiore rispetto ad un mutuo di 30 anni e così via.

Alla firma del contratto di mutuo, oltre alla durata dovrete scegliere la tipologia di tasso di interesse, che rappresenta la somma da dover restituire alla banca in base alla somma ricevuta in prestito. L’istituto di credito metterà a disposizione diverse possibilità di tassi di interesse, che varieranno in base alle vostre necessità, principalmente possiamo suddividerli in due categorie, il tasso fisso e il tasso variabile. Nel primo caso, la somma da dover restituire, verrà definita senza aumenti ne diminuzioni future, rimarrà “fisso” per tutta la sua durata poiché il tasso sarà stabilito direttamente alla firma del contratto. Nel secondo caso la vostra rata sarà “variabile”, costantemente aggiornata in base al tasso di riferimento, nel tempo sarà possibile riscontrare oscillazioni positive o negative che causeranno un aumento o una diminuzione del tasso di interesse inizialmente preventivato.

Ok ci siamo, abbiamo definito la durata e il tasso di interesse, non ci rimane che definire l’importo da richiedere.

La banca può arrivare a concedervi fino la 100% del prezzo di acquisto della vostra prima casa, questa opzione spesso viene messa da parte perchè il tasso di interesse applicato farà lievitare la vostra rata mensile.

Condizioni migliori in caso di richiesta dell’80% del prezzo, anticipando di tasca propria il restante 20%, l’istituto di credito applicherà i tassi migliori e di conseguenza la rata mensile subirà una notevole diminuzione.

Condividi l'articolo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Torna al blog